Orizzonti ieri, oggi e domani | Home | News | Cerca | Web Links | Raccomandaci | Invia News 
25 Giu 2017   21:09
Il giornale dell'Amministrazione Beni Civici di Vazia
Menu principale
On-line

Ci sono 4 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui.

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Lingue

Scegli la lingua:



n. 1/13 ORIZZONTI
Periodco: ORIZZONTI ieri, oggi, domani Anno Dicembre 2013 numero 1
Di seguito trovate gli articoli pubblicati per questo Argomento.


Nome argomento: n. 1/13 ORIZZONTI

Il tormentone del Terminillo
Continua il tormentone del Terminillo
Vi ricordate il pessimo inverno dell’anno passato quando nevicava in pianura mentre in montagna il violento e continuo vento di tormenta troncava i rami degli alberi e ripuliva il terreno dalla neve?
Un inverno così non si verificava da molti lustri. Stagione invernale bruciata per gli operatori e per gli sciatori. E allora tutti nel pensatoio per cercare soluzioni. La speranza a quel punto è tornata ai famosi 20.000.000 di Euro che dovrebbero risollevare le sorti del Terminillo. 
La Madonna del Fiore
La Madonna del Fiore e le sue sorelle
Gli avori gotici raffiguranti la Vergine col Bambino sono l’orgoglio di grandi musei e di antiche cattedrali
La presenza dell’avorio gotico della Madonna del Fiore nella chiesetta di S. Maria di Categne di Lugnano ha sempre creato stupore ma fino a qualche decennio fa il tesoro era ignorato dagli studiosi, che l’hanno conosciuto solo grazie alle indagini della prof.ssa Luisa Mortari, sul finire degli anni Cinquanta del secolo passato.
Ivan, ti vorremo sempre bene
Ciao Ivan, ti vorremo sempre bene
Valente medico, ha collaborato per tanti anni, con il nostro giornale
Come si può ricordare un Amico scomparso, uno di quelli che conosci da sempre, senza provare una grande tristezza dopo aver consumato le lacrime?
Con il cuore ancora stretto si può fare, ripensando ai momenti sereni passati insieme come quando, poco tempo prima della sua morte, ci siamo trovati a Roma, all’Assemblea nazionale della Legata Italiana per la lotta contro i tumori, dove lo avevo accompagnato perché lui partecipava nella sua posizione di presidente della sezione reatina che ora è intitolata al suo nome: Ivan Liguori.
«Ha il pelo sul cuore»
«Ha il pelo sul cuore»
Sempre più raramente, ma è ancora possibile udire, specie in ambienti popolari, questo detto che racchiudeva tutto il male possibile nei confronti di una persona.
L’origine del detto è antica e rientra nella grande famiglia mitologica della trasformazione dell’uomo in animale che, a seconda dei luoghi assumeva l’aspetto e la malvagità dell’animale più temuto: leone, tigre, orso e, nelle nostre zone, lupo, predatore feroce, sempre temibile sia quando attaccava in branchi che quando agiva da solo e pertanto  temuto dai pastori e dagli allevatori in genere, protagonista di storie e mitologie comunemente diffuse in ambienti agresti da tempo immemorabile.
Una Montagna molto carica
Terminillo: consuntivo di fine stagione
Una Montagna molto carica, ecco come si presenta il Terminillo al termine della   stagione invernale: carico di neve, carico di turisti e carico di promesse.
Neve da record: quest’anno si son sfiorati i 5 metri di neve caduta (senza contare quella che potremmo trovare nell’uovo di pasqua), per una media di neve presente in paese quasi mai inferiore ai 2 metri. I turisti, soprattutto i fortunati che riescono a venire infrasettimanalmente, ringraziano per le stupende giornate «come non si vedevano da anni» passate a sciare o semplicemente a passaggere in mezzo a così tanta neve per un «paesaggio da cartolina», gli operatori turistici e i maestri di sci esultano per una stagione che finalmente è degna di tale nome.
Natale in Slovenia
La Banda Musicale di Lisciano visita i mercatini di Natale in Slovenia ed Ungheria
Dal 1 al 4 Dicembre dell’anno che si è da poco concluso, si è svolta la oramai tradizionale gita che l’Associazione Culturale Banda «Giuseppe Verdi» di Lisciano organizza tra i Mercatini di Natale dell’Europa. Un pullman di 55 soci dell’Associazione Culturale è partito durante la notte da Lisciano per raggiungere intorno all’ora di pranzo Lubiana, capitale della Slovenia. Dopo la passeggiata per il grazioso centro storico i partecipanti sono partiti alla volta di Maribor, altra cittadina della Repubblica di Slovenia, per il pernotto.
La Crapa...la pèjo strae se capa...
Teatro in vernacolo al «Flavio»
Applausi e risate per la commedia «...La Crapa...la pèjo strae se capa...»
Lusinghiero successo del  «Piccolo Teatro Città di Rieti - Vincenzo Marchioni» che nei giorni 8-9 e 10 marzo ha messo in scena la commedia, in vernacolo reatino, «...La Crapa... la pèjo strae se capa...», scritta nel lontano 1964 ed in grado di far rivivere  i simpatici e caratteristici quadretti familiari della Rieti di cinquanta anni fa; i conflitti generazionali, gli amori, i tradimenti, i pregiudizi sono i temi intorno ai quali si sviluppa la  divertente vicenda di Felippa, Giacobbe ed i loro figli.
Montagna per tutte le stagioni
Una questione di fondo
Terminillo una montagna per tutte le stagioni
La bellissima pista di fondo dei 5 confini, da tutti considerata un fiore all’occhiello per il    Terminillo del nuovo millennio, quest’anno, complice soprattutto la disinformazione, ha subito un drastico calo di presenze.
I nostri soldati caduti in Russia
Finalmente un riconoscimento per i nostri soldati caduti in Russia
La storia si impara prevalentemente nelle scuole, ma quando si tratta di ricordare avvenimenti non ancora scritti perché accaduti settanta anni fa, il ricordo è il triste fardello di coloro che li hanno subiti direttamente con la morte di congiunti morti o dispersi nelle steppe Russe durante la seconda guerra mondiale.
Giornata della memoria
17 gennaio, Giornata della memoria
Centinaia di sedie sparse nelle strade e nelle piazze. I nomi scritti a mano, appesi sugli schienali, sono quelli degli internati nei campi di concentramento nazisti. La ferrovia, non luogo per eccellenza, rivive il dramma della Shoah evocando i vagoni piombati, le camere a gas, le partenze senza ritorno di ebrei, «zingari», omosessuali, oppositori politici.
È la prima volta che a Rieti, la «giornata della memoria»  si spoglia delle caratteristiche di una certa ufficialità, coinvolgendo musicisti, cantanti lirici, danzatrici, attori e soprattutto, gente comune.
L’AMAR e l’attenzione alla persona
L’AMAR e l’attenzione alla persona
Lassociazione di volontariato AMAR – Associazione Malattia Alzheimer Rieti – da    circa un decennio si occupa del sostegno delle persone affette da malattia di Alzheimer e da altre forme di demenza e del supporto dei loro familiari.
Il fascino antico dell’oggi
  Il fascino antico dell’oggi
Può un’antica città che affonda le sue radici nella leggenda affascinare uomini e donne dei nostri giorni?
Ebbene la risposta e sì. E raccontiamo come.
Quando la troupe che deve girare il film «Il disordine del cuore», composta quasi tutta da romani de Roma arriva a Rieti, comincia a guardarsi intorno sorpresa. E chi se l’aspettava una città così, con una piazza su cui svetta un campanile dalle linee purissime, un’altra con palazzi storici architettonicamente altrettanto  puri, sulle quali grava il rintocco delle campane che riportano ad epoche dimenticate, strade e vicoli che chiedono solo di essere percorsi guardando le case  intorno con compiacimento e ammirazione.
I cavalli e il Santo
I cavalli e il Santo
17 gennaio, festa di Sant’Antonio Abate, per i reatini è la Festa di Sant’Antonio Barone e tutti i carrettieri portano i loro cavalli nella chiesa di via del Vignola, dopo aver abbellito i finimenti con fiocchi di ogni colore, anche se predomina il rosso.
E lì ricevono la benedizione.
Il calzolaio
Mestieri scomparsi
Il calzolaio
Odore di pelle e colla, scatole piene di pezzi di suola e di cuoio, grasso, fili realizzati con il crine di cavallo, lesina, trincetto, raspa.
Con un grembiule di cuoio ed armato di una protezione per le mani, ricordo ancora mio nonno Valentino, calzolaio, chino sul suo banchetto pieno di utensili. Il mestiere che ha praticato per tutta la vita, è sicuramente uno dei più antichi. Erano calzolai il filosofo Simone d’Atene, allievo di Socrate, Giacomo Pantaleone, patriarca di Gerusalemme diventato papa sotto il nome di Urbano IV, i Martiri Crispino e Crispiniano, patroni della categoria.
Auguri all’ex c. t. Alfredo Martini
Conosciutissimo a Rieti
Ciclismo: auguri all’ex c. t. Alfredo Martini
L’ex commissario tecnico della nazionale italiana di ciclismo, Alfredo Martini, ha compiuto in questi giorni 92 anni.
Nella sua carriera di ciclista ha corso con grandi campioni del pedale come Fausto Coppi, Gino Bartali, Fiorenzo Magni, con il nostro indimenticato Adolfo Leoni e tantissimi altri.
Da commissario tecnico ha guidato la nazionale con serietà e competenza raggiungendo vari, prestigiosi titoli mondiali.