Orizzonti ieri, oggi e domani | Home | News | Cerca | Web Links | Raccomandaci | Invia News 
29 Apr 2017   15:21
Il giornale dell'Amministrazione Beni Civici di Vazia
Menu principale
On-line

Ci sono 1 visitatore e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui.

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Lingue

Scegli la lingua:

Da Rieti a Santiago de Compostela
Inviato da : admin Martedì, 25 Marzo 2008 - 15:53
Il progetto transnazionale «per agros» entra nella fase esecutiva
Da Rieti a Santiago de Compostela
Dall’otto all’undici novembre una delegazione di amministratori locali  guidata dal presidente della Provincia Fabio Melilli e da quello del Gal di Rieti Enzo Antonacci  si è recata a Santiago de Compostela in Galizia per approfondire la conoscenza del cammino di Santiago.


«Siamo sulla strada giusta. Se i sindaci risponderanno alle sollecitazioni avute anche in Galizia dalle tantissime personalità incontrate e dai sindaci dei vari centri visitati con cui si è colloquiato, la Via Francigena Orientale riserverà non poche sorprese per tutti noi e darà soddisfazione riguardo alla crescita e all’economia dell’intera Sabina. Abbiamo mosso una leva. Potrebbe essere il volano che cercavamo».
Questo il pensiero del presidente Melilli di ritorno dal viaggio di istruzione in terra spagnola, viaggio che ha permesso non solo di ammirare ed analizzare l’efficienza del sistema di accoglienza studiato dagli amministratori spagnoli per accogliere i pellegrini che affrontano il cammino di Santia-go basato su agritu-rismo e case rurali ristrutturate con  fondi della Comunità Europea, ma anche di constatare l’enorme sviluppo economico di una regione fino a pochi decenni fa prevalentemente agricola e che invece ora si trova in testa alle classifiche mondiali del turismo religioso tanto che il suo prodotto interno lordo è superiore a quello delle regioni industriali del Nord Italia.
«Il nostro è stato un vero e proprio viaggio di istruzione - ha dichiarato il presidente Melilli - a Santiago, che come area depressa ha potuto usufruire dei fondi della Comunità Europea, sono state costruite una serie di iniziative parallele al cammino che hanno permesso di sviluppare un sistema di accoglienza in grado di intercettare sia il singolo pellegrino sia le comitive o le famiglie, tanto che paesi di poco più di mille abitanti sono in grado di ospitare in una sola notte anche 5000 persone in alloggi a basso costo ma di ottima qualità, penso che gradualmente lo stesso risultato si possa ottenere sul nostro territorio sia con l’istituzione della via Franci-gena Orientale che con il miglioramento del Cammino di Francesco che può essere prolungato magari fino ad Assisi».
Grande anche la soddisfazione espressa dal presidente del Gal di Rieti Enzo Antonacci che ha sottolineato sia il contributo determinante per i cammini di fede sabini scaturito da questa visita, la quale ha permesso al Gal reatino di stringere legami con i Gal di Marsica, Porto de Mouros e Porto Marin, sia il ruolo del nuovo Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013 che assegnerà migliori risorse da sfruttare per la realizzazione di strutture ricettive lungo il percorso della via Francigena.
A far ben sperare gli amministratori reatini arrivano dalla Spagna le parole di Maria Carmen Furelos, vice presidente dei «Cammini d’Europa», la quale al termine della visita degli amministratori sabini, li ha salutati con queste parole: «Noi abbiamo bisogno di voi, perché i pellegrini che vengono qua, una volta fatto Santiago, ci chiedono: e ora? Ora risponderemo: ora c’è il Cammino di Francesco, la Valle Santa, la Via Benedicta, gli ultimi cento chilometri da Rieti a Roma, San Pietro e il Papa. Bisognerà prepararsi bene per accoglierli».
Intanto  arrivano anche le prime conferme sul piano esecutivo del progetto, infatti il 17 novembre si è riunita presso la direzione regionale del territorio e dell’urbanistica della regione Lazio la Conferenza dei Servizi per l’esame del progetto tecnico transnazionale «per agros» la quale ha espresso parere favorevole all’unanimità.
a.d.a
Stampa la pagina Invia l'articolo ad un amico
 
Link correlati
Vota l'articolo
Questo articolo non è stato votato