Orizzonti ieri, oggi e domani | Home | News | Cerca | Web Links | Raccomandaci | Invia News 
18 Ott 2017   05:47
Il giornale dell'Amministrazione Beni Civici di Vazia
Menu principale
On-line

Ci sono 2 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui.

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Lingue

Scegli la lingua:

LA BIBLIOTECA PARONIANA DI RIETI
Inviato da : admin Lunedì, 05 Maggio 2008 - 18:24
LA BIBLIOTECA PARONIANA  DI   RIETI
Nel centro storico della nostra città, nell’ex convento di Santa Lucia, ha sede la biblioteca comunale, un complesso di notevole importanza sia per la ricchezza del contenuto sia per la spinta culturale che riesce a dare alla nostra città.
La storia della biblioteca  è interessante: nasce per volere di un colto vescovo, monsignor Paroni che fonda una biblioteca, aperta al pubblico, nel convento di San Francesco: era il 1831.


Con il passar degli anni la raccolta di testi cambia più volte sede fino al 1998, quando troverà la sua definitiva collocazione nell’ex monastero di Santa Lucia, un edificio del 1500 ristrutturato per ospitare sia la biblioteca sia il museo archeologico.
Nell’arco di 10 anni la biblioteca ha rinnovato totalmente i servizi e si è arricchita di nuove sezioni tanto da ottenere, nel 2003, il marchio di qualità della Regione Lazio.
Il notevole patrimonio librario, costantemente aggiornato, è a disposizione del pubblico che può accedere facilmente agli scaffali , scegliere, curiosare, leggere.
La Biblioteca, inoltre, fa parte di una rete, una sorta di cooperazione interbiblio-tecaria grazie alla quale può avere a disposizione testi anche da altre biblioteche associate. Tutto ciò fa sì che è possibile ottenere in visione ed in prestito libri riguardanti ogni disciplina.
Fortunatamente i nostri giovani conoscono ed usufrui-scono dei servizi offerti dalla biblioteca ed è un piacere vedere, ogni giorno, numerosi frequentatori che scelgono questo luogo per studiare e svolgere ricerche.
Visitando la Biblioteca colpisce subito la sezione dei ragazzi: un’accogliente stanza colorata e a misura di bambini dove i piccoli lettori sono guidati nella scelta di libri studiati per ogni fascia d’età e dove si svolgono delle attività ve-ramente coinvolgenti per i piccoli: lettura ad alta voce, drammatizzazioni e quant’altro può facilitare l’amore per la lettura.
Un’altra sezione colpisce il visitatore: la Sezione Antica, inaugurata nel 2004, uno spazio dedicato a 23000 libri antichi raccolti nel corso degli anni o donati da studiosi. È una pregevole raccolta di incunaboli,codici, erbari, atlanti a disposizione dei lettori sotto l’esperto consiglio del personale.
Dall’antico al moderno! La Biblioteca infatti dispone anche di una notevole raccolta di audiovisivi e multimedia e mette a disposizione del pubblico delle postazioni multimediali per navigare in Internet oltre ad una stanza di proiezione dove si possono visionare film, documentari o altro materiale video.
Nel corso dell’anno,inoltre, in Biblioteca si organizzano interessanti incontri culturali ed attività laboratoriali dedicate ai più giovani. Vogliamo infine sottolineare il clima di accoglienza e di disponibilità del personale sempre pronto ad aiutare il pubblico, guidarlo nelle ricerche e a fornire, con competenza, consigli e suggerimenti. (t. a.)
Stampa la pagina Invia l'articolo ad un amico
 
Link correlati
· per saperne di più su n. 1/08 ORIZZONTI
· News da admin

Articolo più letto su n. 1/08 ORIZZONTI:
Campoforogna ieri e oggi

Vota l'articolo
Questo articolo non è stato votato