Orizzonti ieri, oggi e domani | Home | News | Cerca | Web Links | Raccomandaci | Invia News 
17 Dic 2017   18:50
Il giornale dell'Amministrazione Beni Civici di Vazia
Menu principale
On-line

Ci sono 3 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui.

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Lingue

Scegli la lingua:

Chiesa Madonna della Pace di Cantalice
Inviato da : admin Giovedì, 15 Ottobre 2009 - 16:28
Chiesa Madonna della Pace di Cantalice
Chi da Vazia prende la strada per raggiungere Cantalice, dopo un ameno percorso tra campi e boschi, raggiunge il bivio dal quale si dipartono le due vie per arrivare a Cantalice Superiore e Cantalice Inferiore. Proprio lì, sul bivio, si trova una bella ed antica chiesa dedicata alla Vergine della Pace.



Andrea Fulio Bragoni nel suo «Cantalice descritto ed illustrato» racconta di una chiesa monumentale , tempio della Pace, eretta dai Cantaliciani  a perpetua memoria delle cessate ostilità con la città di Rieti.
Cantalice era l’ultimo paese del Regno di Napoli e per secoli aveva contrastato le continue invasioni sia delle truppe di Rieti sia dei paesi limitrofi quali Poggio Bustone e Rivodutri spalleggiati dai Reatini.
Tra il 1300 e il 1500 le lotte divennero sempre più aspre e, in più di un’occasione, Cantalice dovette fortificare le sue mura per difendere la propria indipendenza.
Un duro attacco fu sferrato intorno al 1570 ma Cantalice riuscì a resistere , a respingere i Reatini e costringerli a firmare la pace.
Il vicerè volle premiare la Cittadina esentandola dal pagamento delle tasse per venticinque anni e consentendo di scrivere nello stemma cittadino la frase «Fortis Cantalice Fides».
Il Bragoni continua la sua narrazione dicendo che «sul piano che si estende a mezzogiorno, detto il Ca-stagneto, dove tanto si era combattuto per risparmiare a Cantalice la signoria di Rieti e del governo dei Papi…», quando fu firmata la pace il Comune volle erigere un tempio che ricordasse la fine delle ostilità e lo si dedicò appunto alla Madonna della Pace.
Ogni anno, l’8 Settembre, c’era la festa municipale che richiamava pellegrini da tutto il circondario.
Ancora oggi la chiesa accoglie i visitatori di Cantalice e  si staglia nell’azzurro del cielo con le sue forme sobrie ed eleganti ricordando che la pace è un valore da difendere per il bene della popolazione di qualsiasi paese in qualunque angolo del mondo.
            T. A.
Stampa la pagina Invia l'articolo ad un amico
 
Link correlati
Vota l'articolo
Questo articolo non è stato votato