Orizzonti ieri, oggi e domani | Home | News | Cerca | Web Links | Raccomandaci | Invia News 
25 Giu 2017   21:08
Il giornale dell'Amministrazione Beni Civici di Vazia
Menu principale
On-line

Ci sono 4 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui.

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Lingue

Scegli la lingua:

Possibili Interviste
Inviato da : admin Martedì, 20 Aprile 2010 - 17:51
«Possibili Interviste», l’ultimo spettacolo de «Il Pipistrello»
Dopo il successo ottenuto con una interessante lettura di classici, inserita nella presentazione della mostra «Biblioteca Flavia ad Templum Pacis», allestita presso la Biblioteca Paroniana di Rieti, l’Associazione Culturale «Il Pipistrello» è tornata nuovamente al teatro con «Possibili interviste», commedia in due atti diretta da Massimo De Jiuliis. Il gruppo teatrale che ha dato l’appuntamento ai reatini presso la sala Malfatti nei giorni 13 e 14 marzo, ha tenuto fede alle aspettative divertendo il pubblico ma al tempo stesso, creando un momento di riflessione sulla natura del potere, dei media e su una serie impressionante di luoghi comuni. 

Il nuovo spettacolo de «Il Pipistrello» è una parodia dei tanti talk-show televisivi che affollano il piccolo schermo e che nel caso di «Possibili interviste», ha scomodato, come ospiti in studio, personaggi del calibro di Noè, Minosse e Pasifae, Ulisse e Penelope, Adamo ed Eva, Caino e persino ndr, esilarante uomo di Neanderthal interpretato dallo stesso Massimo De Juliis. Se la sceno-grafia proposta da Franco Guercilena è stata sicuramente interessante e degna di nota, addirittura magnifici sono stati i costumi realizzati da Silva Bruschini, frutto di un’attentissima ricerca storica. Tra gli attori del «Pipistrello», troviamo Mario Russi, decano del teatro reatino che in questa occasione, si è presentato al pubblico nel ruolo di Noè. Minosse e Pasifae sono stati interpretati da Marco Di Pietro e Matilde Stocco, Ulisse e Penelope da Egisto Fiori e Cristina Ficorilli, Adamo ed Eva da Luca Crugnale e Paola Simeoni che nella commedia, ha vestito anche gli scomodi panni della freelance alle prese con l’uomo di Neanderthal (Massimo De jiuliis). Nella trasmissione «Tra moglie e marito non mettere il mito», condotta dal noto presentatore televisivo Bruno Raspa, ancora una volta interpretato dal regista del gruppo, non hanno fatto mancare la loro presenza Caino (Lorenzo Acebes) e la valletta Elisabetta Fiumis (Manuela Rosati). Responsabili tecnici dello spettacolo sono stati Miguel Acebes e Stefano Conti, tra l’altro, noto musicista e compositore reatino. (e.r.)
Stampa la pagina Invia l'articolo ad un amico
 
Link correlati
· per saperne di più su n. 1/10 ORIZZONTI
· News da admin

Articolo più letto su n. 1/10 ORIZZONTI:
Mondo X compie vent’anni

Vota l'articolo
Questo articolo non è stato votato