Orizzonti ieri, oggi e domani | Home | News | Cerca | Web Links | Raccomandaci | Invia News 
25 Giu 2017   21:07
Il giornale dell'Amministrazione Beni Civici di Vazia
Menu principale
On-line

Ci sono 5 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui.

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Lingue

Scegli la lingua:

Vazia: notizie dalla parrocchia
Inviato da : admin Martedì, 20 Aprile 2010 - 18:02
Vazia: notizie dalla parrocchia
Non sà chi non vuol sapere Non vede chi non vuol vedere
Volevo iniziare col solito entusiasmo, ma dopo uno attimo di smarrimento mi sono accorta che non era lì a portata di mano come sempre, pronto ha straripare alla più piccola motivazione.
Mi sono chiesta - cosa succede?, che fine ha fatto la mia voglia di vedere positivo, l’ingenuità, a me tanto cara, che mi fa credere di poter trasmettere agli altri un messaggio d’integrazione, di solidarietà e amicizia?


Ma non mi sono arresa, ho fatto ordine dentro di me, ho scavato, spol-verato,spazzato via malignità, incom-prensioni, disillusioni, ed ecco lì, tra tanta spazzatura risplendere il fuoco sacro della voglia di esserci, la luce abbagliante  dell’amore «...che tutto muove…».
Non sa chi non ha voluto sapere, non…, ma  «Santa Maria delle Grazie».
Vola ormai alto, uno anno questo che sta trascorrendo tra tradizioni e novità, instancabili ed operosi tutti hanno dato qualcosa per rendere la nostra comunità risplendente di ori culturali, spirituali, e materiali.
Grazie alla generosità della signora Gianna e all’amore per il proprio marito defunto Ennio Guadagnoli, la sala liturgica si fregia ora di un’artistica Via Crucis-Via Lucis, di un’elevato valore artistico oltre che di un  indiscutibile messaggio di Fede.
Dopo un’anno di lavoro Il piccolo coro «MI RE LA» dell’insegnante  Mirella Caponetti, ha raccolto i suoi frutti rallegrando le nostre feste in parrocchia, compreso il compleanno del nostro sacerdote Don Zenek Copriva. Per le feste di Natale il coro e stato anche ospite di manifestazioni extra-parrocchiali, come i canti eseguiti  in concerto a Labbro, giustamente riportati anche da giornali di divulgazione cittadina.
La signora Caponetti artista del bel canto, da tempo ha scelto la nostra piccola frazione come sua residenza fissa, ora spinta dall’interessamento del sacerdote e degli amanti della buona musica, ha deciso di concedere il suo prezioso tempo all’istruzione di questo coro di piccoli cantori, che in poco tempo grazie alla sua capacità e pazienza a raggiunto degli ottimi risultati tecnici! Ma di questo non avevamo dubbi!!!
L’associazione «Tota Civitas Una» ormai da due anni è nostra ospite una volta al mese, proiettando film d’interesse culturale di Opere musicali, come «Otello» con la regia di F. Zeffirelli -, «Farinelli voce regina», «Un americano a Parigi» ecc. raccogliendo nella sala proiezione un pubblico numeroso.
Le tradizioni non sono state tradite, e la festa del sei gennaio e stata come sempre un successo, con la partecipazione di tutti i gruppi che operano in parrocchia, il coro, il gruppo danza, le catechiste  e l’insuperabile Caritas, grazie al lavoro della quale non ci sarebbe stata la merenda e la simpatica tombola che ogni anno richiama gente anche da altre parrocchie, e regala sempre premi da non dimenticare ...frutto del certosino lavoro di raccolta e al buon cuore dei commercianti del nostro quartiere che rispondono con entusiasmo alla questua che ogni anno le signore effettuano.
Quest’anno abbiamo avuto anche un’ospite di riguardo, l’insegnante Sara, per molti anni operante nella scuola di Vazia, da poco in pensione, che ha voluto renderci partecipi di una sua iniziativa, la stesura di un libro in cui parla di sé e del suo vivere, regalandoci farfalle per mettere le ali ad ogni cuore appesantito. Grazie anche a lei per averci donato la speranza!
Le piccole creazioni del laboratorio artistico «Piccole grandi idee...».
Voluto e sostenuto dalla Caritas parrocchiale continua a raccogliere ordinazioni e richieste di partecipazione anche ad iniziative di interesse cittadino (quest’anno era presente anche al Villaggio Natalizio, in piazza Mazzini), le care amiche del gruppo aumentano anche se purtroppo qualcuna per motivi di impegni subentrati a dovuto momentaneamente lasciarci orfane del suo talento, tutte aspettiamo con affetto il suo rientro!
Il laboratorio, che tra l’altro s’interessa anche di riciclo, utilizzando in maggior parte materiali destinati allo scarto, valorizzando cosi oggetti in disuso o materiali considerati di nessun valore, a collaborato anche con l’associazione POSTRIBù che s’interessa del riciclo cittadino, battendosi da tempo per ottenere la raccolta differenziata.
Con i prodotti del laboratorio, la disponibilità e la collaborazione di molti, è stato possibile mantenere viva la tradizione del mercatino del 8 dicembre e della Festa della mamma, che ogni volta ricambia il lavoro di tutti con tanta soddisfazione, e richiama anche amici di altri quartieri.
Vanto di quest’anno di lavoro in collaborazione tra il sacerdote il diacono e la Sig. Antonietta è stato ottenere il Banco Alimentare, concessione di solo poche parrocchie, anche se indubbiamente questa inziaziativa comporta un notevole impegno, lavoro e costo, ci permette di essere veramente di grande aiuto sul nostro territorio dandoci la possibilità di distribuire oltre a vestiario ed altro anche alimenti a chi, anche solo momentaneamente possa averne bisogno.
MANI giunte in preghiera, MANI tese per fare accoglienza, MANI all’opera per dare il meglio di se, MANI colme di offerte, mai MANI nascoste dietro la schiena, mai pugni chiusi, siamo noi le Mani di Santa Maria delle Grazie.
Audino Maria Teresa
Stampa la pagina Invia l'articolo ad un amico
 
Link correlati
· per saperne di più su n. 1/10 ORIZZONTI
· News da admin

Articolo più letto su n. 1/10 ORIZZONTI:
Mondo X compie vent’anni

Vota l'articolo
Questo articolo non è stato votato