Orizzonti ieri, oggi e domani | Home | News | Cerca | Web Links | Raccomandaci | Invia News 
30 Apr 2017   22:31
Il giornale dell'Amministrazione Beni Civici di Vazia
Menu principale
On-line

Ci sono 2 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui.

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Lingue

Scegli la lingua:

190 anni fa la battaglia del Colle di Lesta
Inviato da : admin Venerdì, 04 Novembre 2011 - 16:54
190 anni fa la battaglia del Colle di Lesta
Tutti compresi dall’importantissima ricorrenza del 150° Anniversario della nascita della Nazione Italiana, a Rieti abbiamo dimenticato che il 7 marzo 2011 è ricorso il 190° Anniversario della battaglia omonima (o del Colle di Lesta)  combattuta giusto 190 anni fa su un fronte che andava dal Velino fino a Castelfranco attraverso la Valle Oracola e su su lungo il Fosso Ranaro attraverso l’attuale Villa Reatina. Quell’avvenimento.



Proprio lì le forze della Santa Alleanza schiantavano le speranze dei costituzionalisti napoletani di veder nascere al Sud della penisola italiana uno stato moderno che lasciasse alle spalle il mediovalismo del borbonico Re assoluto, senza riuscire peraltro a schiacciare le idee, anzi gettando il seme delle idee di democrazia indipendenza e unità che avrebbero portato alla grande rivoluzione del 1848, anch’essa schiacciata dall’Impero asburgico.
Ci sarebbe voluta la politica di alleanze del Conte di Cavour e le baionette francesi e piemontesi, undici anni dopo a dare il via alla valanga, che grazie all’attivismo delle forze liberali, con grande partecipazione di repubblicani e sotto la guida dell’Eroe dei due Mondi, Giuseppe Garibaldi avrebbe portato a quel 17 marzo 1861, quando il parlamento subalpino dette vita alla nuova realtà nazionale. Così gli storici risorgimentali hanno fatto risalire proprio a quello scontro tra Napoletani e Austriaci, fuori Porta d’Arce, l’inizio, anche militare, del fenomeno risorgimentale.
L’evento ricordato da pochi, per lo più ad Antrodoco (dove si combatté due giorni dopo) e Cittaducale, noi lo vogliamo rievocare così con questa.
Stampa la pagina Invia l'articolo ad un amico
 
Link correlati
Vota l'articolo
Questo articolo non è stato votato