Orizzonti ieri, oggi e domani | Home | News | Cerca | Web Links | Raccomandaci | Invia News 
28 Giu 2017   17:38
Il giornale dell'Amministrazione Beni Civici di Vazia
Menu principale
On-line

Ci sono 2 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui.

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Lingue

Scegli la lingua:

La «Schola»
Inviato da : admin Sabato, 21 Gennaio 2012 - 16:01
MOSTRA DI PITTURA
La «Schola» gli angoli caratteristici di Lisciano
Tutte molto fedeli e al contempo stilisticamente singolari le immagini rappresentate attraverso i quadri dei pittori de «La Schola» di Franco Bellardi, allestiti a Lisciano in occasione della mostra celebrativa dei 100 anni della Banda musicale.


La festa secolare del complesso musicale bandistico del caratteristico paese posto ai piedi del Terminillo, ha costituito nel giorno 14 di Maggio nella piazzetta  d’Italia, una bella opportunità per farci finalmente apprezzare gli scorci, i vicoli e le stradine più tipiche della simpatica Lisciano. L’esposizione pittorica ci ha colpito soprattutto per l’eterogeneità delle soluzioni artistiche proposte. Le tecniche di rappresentazione dei pittori de «La Schola» principalmente a olio, sono state usate tutte con una certa  personalità e caratterizzazione, così come la gamme cromatiche scelte: dai toni più caldi tipici del paesaggio rurale a quelli più pacati e freddi caratterizzanti   il tessuto costruito.
In alcuni casi, le immagini rappresentate hanno puntato a rievocare lo stato di alcuni luoghi tipici di Lisciano nel secolo scorso, riproponendo con estrema sensibilità, un’ immagine del passato originalissima, certamente unica nel suo genere ma soprattutto ormai scomparsa, specie dalle menti delle generazioni più giovani.
La cornice delle divise blu dei musicisti della Banda locale, posta a contorno dei quadri collocati sul caratteristico muro di pietra della piazzetta, tra i diagonali tagli di luce primaverile pomeridiani, hanno certamente lasciato nel ricordo di tutti i partecipanti alla festa, una «pennellata» incantevole, una di quelle immagini necessarie a creare un salutare momento di rottura con la naturale routine della nostra vita quotidiana.
Ci auguriamo che in una prossima occasione, i bravi artisti de «La Schola» vogliano, attraverso le loro creazioni artistiche, rendere omaggio non solo ai luoghi ma anche agli uomini e alle donne di quella  Lisciano che, soprattutto nel secolo scorso, tanto hanno contribuito a lasciare nei nostri ricordi un tratto così forte, unico e proprio della nostra tradizione culturale contadina.
di Lino Desideri
Stampa la pagina Invia l'articolo ad un amico
 
Link correlati
Vota l'articolo
Questo articolo non è stato votato