Orizzonti ieri, oggi e domani | Home | News | Cerca | Web Links | Raccomandaci | Invia News 
27 Giu 2017   10:49
Il giornale dell'Amministrazione Beni Civici di Vazia
Menu principale
On-line

Ci sono 3 visitatori e
0 utenti on-line

Sei un utente non registrato. Puoi loggarti qui.

Login

 Nickname

 Password

 Ricordami


Lingue

Scegli la lingua:

I consumatori debbono sapere
Inviato da : admin Martedì, 30 Luglio 2013 - 08:30
I consumatori debbono sapere
Consigli per correntisti mutuatari - consumatori sovra indebitati
Sia per i conti correnti con apertura di credito che per i con    tratti di mutuo a tasso fisso o    a tasso variabile le banche applicano interessi composti e cioè anatocistici (interessi sugli interessi).


«I malcapitati» correntisti o mu-tuatari che ricevono un sovvenziona-mento pagano somme di denaro non dovute delle quali possono pretendere la restituzione.
Tutti i giudici dei Tribunali italiani ormai riconoscono ai titolari di conto corrente con apertura di credito il diritto alla restituzione delle somme pagate ingiustamente: e le somme non sono di lieve entità, perché dipendono dalla durata del conto corrente e dalla entità dell’affidamento.
Contattare l’ADUSBEF per l’esame e lo studio della posizione non costa neppure un euro.
Analogo discorso vale per il contratto di mutuo: occorre presentare all’ADUSBEF il contratto con il piano di ammortamento allegato ed un esperto lo esaminerà e determinerà con assoluta certezza quanto la banca ha richiesto ingiustamente per cui potrà  chiedere la immediata restituzione di quanto indebitamente corrisposto che è sicuramente dovuto.
Gli interessati sono avvertiti e possono utilizzare il servizio.
Buone notizie anche per imprese, artigiani, commercianti e quanti sono sovra indebitati, hanno cioè debiti notevoli e non più sopportabili.
Una nuova associazione, denominata Eureka – Tyke, con sede in Via Cintia, 10 (tel mob. 331-1986689) si occupa di tutti coloro che hanno necessità di risolvere i loro problemi di debito.
Con strumenti legalmente validi è possibile risolvere le problematiche di tutti coloro i quali (privati, imprenditori, artigiani e commercianti) hanno difficoltà ad onorare obbligazioni contratte nei confronti dei loro creditori.
In particolare, tra l’altro, utilizzando il «decreto crescita» pubblicato nella G.U. il 19.10.2012 che all’art. 18 prevede modifiche alle disposizioni in materia di COMPOSIZIONE DELLE CRISI DA SOVRAIN-DEBITAMENTO di cui alla legge 27.01.2012  n. 3.
L’associazione «Eureka – Tyke» con sede in Via Cintia n. 10, si occupa delle crisi delle imprese e delle persone per la prevenzione, la gestione ed il superamento delle stesse.
La normativa consente ai così detti «SOGGETTI NON FALLIBILI», tra cui in particolare il consumatore in situazione di sovra indebitamento, -  ossia quella situazione di perdurante squilibrio tra le obbligazioni assunte ed il patrimonio prontamente liquidabile per farvi fronte, ovvero la definitiva incapacità di adempiere regolarmente alle proprie obbligazioni, al fine di porvi rimedio, - di proporre ai creditori un accordo o un piano se consumatore di ristrutturazione dei debiti e di soddisfazione dei crediti attraverso qualsiasi forma che può prevedere la liquidazione di beni o del patrimonio del debitore; in alternativa alla proposta per la composizione della crisi il debitore in stato di sovra indebita-mento può chiedere la liquidazione di tutti i suoi beni.
Per qualsiasi informazione rivolgersi al n. tel 331.1986689.
L’A.D.U.S.B.E.F. (Associazione degli Utenti Servizi Bancari e Finanziari  , convinta di poter svolgere un servizio a beneficio di tutti i suoi iscritti, ha aperto uno sportello a  difesa dei  debitori a cui si può rivolgere l’associato , chiamando il seguente numero telefonico: 331-1986689 oppure 345-1329026.
Rubrica legale a cura
dell’avv. Augusto Principi
Stampa la pagina Invia l'articolo ad un amico
 
Link correlati
Vota l'articolo
Questo articolo non è stato votato